La vendemmia


La vendemmia avviene andando ad individuare i grappoli più spargoli (così da facilitarne l'arieggiamento e ridurre i problemi di muffa durante l'appassimento) ed a più riprese per cogliere, di ogni filare, solo l'uva giunta a giusta maturazione (solitamente viene preferito un leggero anticipo per garantire una maggiore resistenza della buccia durante l'appassimento).

Grappolo per grappolo, l'uva viene staccata dalla pianta ed adagiata con delicatezza in un unico strato (tant'è che, nella tradizione, la vendemmia era un lavoro di pertinenza delle donne) in cassette di legno (oggi anche la plastica è concessa) che contengono non più di 3,5 Kg di uva fresca, questo per evitare che l'acino si schiacci e si rompa. Dopo l'accurata selezione, solo il 60% dell'uva prodotta verrà destinata all'appassimento.